AVVISO DI PROROGA E RIAPERTURA TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI DI VITA INDIPENDENTE

In riferimento all’avviso  in oggetto  si comunica che, in considerazione della effettività difficoltà per le persone interessate a consegnare in tempo utile la documentazione richiesta ed al fine di garantire la più ampia partecipazione possibile alla sperimentazione di progetti di vita indipendente, la scadenza del termine per la presentazione delle   proposte progettuali  è prorogata al giorno 30/06/2017. Pertanto si invitano gli  aventi diritto a presentare, entro tale data,  domanda di contributo  utilizzando la modulisca scaricabile a fondo pagina.

Si rammenta che

Il progetto di vita indipendente sarà definito in collaborazione con il beneficiario e presentato alla commissione multidimensionale (UMVD).

Si concreta mediante l’erogazione di un contributo diretto a realizzare gli interventi previsti, nei limiti delle disponibilità di budget delle diverse voci di progetto,  per la durata di un anno

I beneficiari del contributo sono tenuti a presentare rendicontazione  delle spese sostenute secondo quanto previsto dalle linee guida ministeriali e dal regolamento di attuazione.

 A CHI RIVOLGERSI

I moduli per la presentazione dell’istanza relativa all’attuazione del “Progetto di vita indipendente” possono essere richiesti a:

  • ASCA – Servizio Socio Assistenziale – Sportello di Segretariato Sociale Via Alessandria 1 – Acqui Terme – Palazzina ex Villa Mater – Piano terra dal Lunedì al Venerdì dalle 9,00 alle 12,00 tel. 0144 57816

Ovvero

  • scaricabili dalla pagina ASCA del sito dell’Unione Montana Suol d’Aleramo www.unionemontasuoldaleramo.it/asca

 

SCARICA LA DOMANDA        domanda_di_accesso_ProVI

SCARICA L’AVVISO DI PROROGA   riapertura avviso progetti

 

 

 

AVVISO: sono stati pubblicati i bandi di SERVIZIO CIVILE NAZIONALE

Sono stati pubblicati i nuovi bandi per la selezione dei volontari da impiegare in progetti di Servizio Civile sia in Italia che all’estero. Le domande possono essere presentate  fino al 26 giugno 2017.

L’Unione Montana Suol d’Aleramo è stata ammessa con il progetto “Scacciapensieri” che prevede l’impiego di n. 3 volontari presso la sede del progetto sita in Acqui Terme.

I giovani cittadini italiani e stranieri in età compresa tra i 18 ed i 28 anni (28 anni e 364 giorni) alla data di presentazione della domanda possono presentare la candidatura che deve pervenire all’Unione Montana Suol d’Aleramo entro e non oltre le ore 14.00 del 26/06/2017. Le domande pervenute oltre il termine stabilito non saranno prese in considerazione.

Continua a leggere AVVISO: sono stati pubblicati i bandi di SERVIZIO CIVILE NAZIONALE

AVVISO PER L’EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER PROGETTO DI VITA INDIPENDENTE

Premesso che:

– l’ Unione Montana Suol d’Aleramo (Ente capofila dell’ASCA – Associazione Socio Assistenziale dei  Comuni dell’Acquese- Ente Gestore delle Funzioni Socio-Assistenziali), ha aderito alla sperimentazione del modello di intervento in materia di vita indipendente proposta dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali a favore di persone con disabilità candidandosi come ambito territoriale per l’attivazione dei progetti sperimentali;

-il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con Decreto del Direttore Generale  n. 429 del 15 dicembre 2016 e Decreto del  Direttore Generale  n. 437 del 19 dicembre 2016, ha ammesso l’Unione Montana fra gli ambiti territoriali;

– il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali con Decreto del Direttore Generale  n 440 del 20 dicembre 2016 ha finanziato gli ambiti territoriali;

– il progetto proposto dall’Unione Montana intende realizzare un modello sperimentale per garantire il diritto ad una vita indipendente ai soggetti con disabilità permanente e grave limitazione dell’autonomia personale, come previsto dalle linee guida ministeriali, e si sostanzia nel rafforzamento di modelli di assistenza personale autogestita mediante:

  • erogazione di un contributo a sostegno delle spese per l’assunzione di assistenti personali, scelti dalla persona con disabilità,
  • interventi accessori (inclusione sociale, mobilità, housing e domotica)

inseriti in un piano personalizzato di assistenza predisposto in collaborazione con il beneficiario e presentato alla Commissione UMVD;

si invitano le persone con disabilità, di età compresa fra i 18 ei 65 anni, o  i loro genitori, figli, coniugi,  amministratori di sostegno a presentare istanza per l’erogazione dei contributi relativi alla  sperimentazione di Progetti di Vita Indipendente

CRITERI DI SELEZIONE DEI BENEFICIARI

Nella selezione dei beneficiari sarà accordata priorità di accesso alle persone con disabilità in condizione di maggiore bisogno in esito alla valutazione multidimensionale, come previsto dalle linee guida ministeriali.

La priorità sarà attribuita tenendo conto dei seguenti criteri: 

  1. Limitazione dell’autonomia;
  2. Condizione familiare;
  3. Condizione abitativa e ambientale;
  4. Condizione economica;
  5. Incentivazione dei processi di de-istituzionalizzazione, contrasto alla segregazione e all’isolamento.

TIPOLOGIA DEGLI INTERVENTI PREVISTI DAL PROGETTO DI VITA INDIPENDENTE

  • Assistenza personale
  • Abitare in autonomia
  • Inclusione sociale e relazionale (es. attività sportive, culturali, relazionali).
  • Mobilità
  • Domotica

MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Le domande di contributo devono essere presentate dagli interessati all’Unione Montana Suol d’Aleramo , entro e non oltre le ore 14.00 del 28 aprile 2017, a mezzo

  • Raccomandata A/R;
  • Posta elettronica certificata all’indirizzo PEC: asca@cert.ruparpiemonte.it
  • Consegna a mano all’ufficio protocollo dell’Unione Montana via Alessandria n. 1 – Acqui Terme

 DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE

  • domanda di ammissione all’intervento, redatta sull’apposito modulo scaricabile online sul sito dell’Unione Montana Suol d’Aleramo unionemontanasuoldaleramo.it/ASCA o reperibile presso lo sportello ASCA di via Alessandria; 1 – Acqui Terme
  • copia della certificazione di invalidità
  • copia della certificazione di gravità ai sensi dell’art. 3 c. 3 L. 104/92;
  • attestazione ISEE;
  • dichiarazione relativa alla fruizione di altri servizi;
  • altra documentazione ritenuta significativa in relazione ai criteri di priorità sopra

MODALITA’ DI ATTUAZIONE DEL PROGETTO

Il progetto di vita indipendente sarà definito in collaborazione con il beneficiario e presentato alla commissione multidimensionale (UMVD).

Si concreta mediante l’erogazione di un contributo diretto a realizzare gli interventi previsti, nei limiti delle disponibilità di budget delle diverse voci di progetto,  per la durata di un anno

I beneficiari del contributo sono tenuti a presentare rendicontazione  delle spese sostenute secondo quanto previsto dalle linee guida ministeriali e dal regolamento di attuazione.

 A CHI RIVOLGERSI

I moduli per la presentazione dell’istanza relativa all’attuazione del “Progetto di vita indipendente” possono essere richiesti a:

  • ASCA – Servizio Socio Assistenziale – Sportello di Segretariato Sociale Via Alessandria 1 – Acqui Terme – Palazzina ex Villa Mater – Piano terra dal Lunedì al Venerdì dalle 9,00 alle 12,00 tel. 0144 57816

Ovvero

  • scaricabili dalla pagina ASCA del sito dell’Unione Montana Suol d’Aleramo www.unionemontasuoldaleramo.it/asca

SCARICA LA DOMANDA                  domanda_di_accesso_ProVI

SCARICA L’AVVISO PUBBLICO   AVVISO_ProVI

AVVISO: pubblicato il bandi INPS Home Care Premium

È stato pubblicato il bando INPS Home Care Premium (HCP) rivolto ai dipendenti e ai pensionati del pubblico impiego.

Il bando è finalizzato alla realizzazione di  un progetto di assistenza domiciliare mediante l’erogazione di un contributo per l’assistente familiare e la predisposizione di interventi integrativi

Chi può richiedere il contributo home care premium?

Possono richiedere il contributo i titolari della posizione assicurativa (dipendenti pubblici), gli stessi beneficiari (se maggiorenni), i tutori dei beneficiari, il coniuge e ascendenti e discendenti prossimi del beneficiario.

Chi può beneficiare del progetto?

Possono beneficiare dei contributi economici e dei servizi socio assistenziali previsti dal progetto i dipendenti e  i pensionati della gestione dipendenti pubblici, i loro coniugi, nonchè i parenti e affini di primo grado anche non conviventi, con disabilità o non autosufficienza

Come si accede?

Esclusivamente presentando domanda per via telematica.

Successivamente all’iscrizione in banca dati INPS, occorre richiedere, se non se ne è già in possesso, un “PIN” dispositivo all’INPS e, con questo, accedere  alla home page del sito istituzionale www.inps.it seguendo il percorso: Servizi on line > Servizi per il cittadino > Servizi Gestione dipendenti pubblici (ex Inpdap) per Lavoratori e Pensionati > “Gestione dipendenti pubblici: domanda Assistenza Domiciliare (Progetto Home Care Premium)”

Per info e bando completo visitare il sito www.inps.it

INPS HOME > INFORMAZIONI > BENEFICI SOCIALI > ISCRITTI PENSIONATI E FAMILIARI ‑ FONDO CREDITO > ASSISTENZA DOMICILIARE

 

INPS HOME > INFORMAZIONI > BENEFICI SOCIALI > ISCRITTI PENSIONATI E FAMILIARI ‑ FONDO CREDITO > ASSISTENZA DOMICILIARE

 

ASCA si aggiudica il bando della Compagnia di San Paolo “IntreCCCi”

12/11/2016  l’ASCA vince il bando della Compagnia di San Paolo “IntreCCCi: Casa – Cura -Comuntà” con il progetto “SMART – Scherzi della Memoria: Anziani e Riabilitazione Territoriale”.

il progetto smart

SMART intende integrare e implementare la sperimentazione attuata con il progetto “Una felicità possibile?” proponendo  un programma  più ampio di azioni a supporto degli anziani non autosufficienti. Le azioni proposte, dopo un’accurata mappatura delle risorse territoriali,  prevedono l’attivazione di laboratori rivolti agli anziani, di  interventi a sostegno dei famigliari e dei care-giver e di servizi formativi e informativi.

ASCA si aggiudica il bando della Compagnia di San Paolo “Fatto per bene”

12/11/2016   l’A.S.C.A. vince il bando della Compagnia di San Paolo “Fatto per bene” con il progetto “BENInCircolo“. Il progetto è stato ideato attraverso la concertazione con il territorio nell’ambito del tavolo tematico sulla povertà e coinvolge svariate realtà del terzo settore. Questa iniziativa intende porsi come primo tassello di un ambizioso progetto per un sistema integrato dell’acquese, nato dai tavoli di coprogettazione  e volto a promuovere sul territorio un sistema di welfare di comunità.

BENInCircolo“, al fine di promuovere il benessere dei cittadini con azioni di contrasto alla povertà,  propone la raccolta e la distribuzione  di  beni di prima necessità (alimenti, farmaci, materiale scolastico, arredamenti), azioni educative volte a favorire l’autonomia dei beneficiari (educazione al consumo critico e consapevole, educazione al riuso e alla gestione del budget familiare) e  il coinvolgimento della comunità locale in un’azione di welfare generativo, volta a incrementare la collaborazione fra istituzioni e terzio settore, coordinata dall’A.S.C.A. 

 

 

ASCA si aggiudica il bando della Compagnia di San Paolo “Stiamo tutti bene 2016”

18/10/2016: per il secondo anno consecutivo l’ASCA vince il bando della Compagnia di San Paolo “Stiamo tutti bene” con la seconda edizione del progetto VIdallaviA.

Il progetto, nato nel 2015, prevede attività di prevenzione e inclusione sociale rivolte ai minori della fascia 6-14 anni, mediante azioni di educativa di strada e sensibilizzazione.

La felicità possibile Notizia esempio

PROGETTO “LA FELICITA’ POSSIBILE”: GRUPPI DI SOSTEGNO PER FAMILIARI E PERSONE AFFETTE DA ALZHEIMER

felicita_possibile

Il percorso è rivolto alle persone a cui è stata diagnosticata la malattia Alzheimer, ai parenti e a chi sia direttamente o indirettamente coinvolto nella realtà della malattia.

Si articola in una serie di  incontri informativi, della durata di un’ora e mezza ciascuno, nel corso dei quali verranno date informazioni utili per orientarsi sul territorio e conoscere dove si trovano i servizi più appropriati per assistere questi malati, oltre a consigli su come affrontare meglio i problemi quotidiani.

Il progetto,  promosso dai Servizi Socio Assistenziali dell’ASCA in collaborazione con la casa di cura Villa Igea, ha l’obiettivo di aiutare le famiglie, che hanno a carico una persona che soffre di questa malattia, ad affrontare con più consapevolezza i problemi che di giorno in giorno si fanno più grandi.

Oltre agli incontri informativi il progetto prevede la creazione di  gruppi di sostegno per i familiari, affinchè possano confrontarsi tra loro e condividere le loro esperienze, con l’aiuto di un esperto. Per i pazienti, invece, sarà avviato un laboratorio che possa essere una sorta di “palestra” dove le persone affette da questo tipo di malattia possano lavorare per migliorare certi comportamenti acquisiti e il livello di autostima, riducendo la tendenza all’isolamento.

Per informazioni:
ASCA 

Via Alessandria 1 – 15011 Acqui Terme AL Tel. e fax 0144 57816

e-mail: servizi.sociali@comuniconv.it

Dott.ssa BONORINO Francesca (Psicologa)